I prodotti Apple sono eccessivamente costosi per la tua azienda? Ecco perché richiedere un prestito potrebbe essere la soluzione ideale

imacSpesso chi necessita di un portatile o di un pc fisso non sa bene a chi rivolgersi per avere chiarimenti sui modelli e sulle specifiche tecniche dell’oggetto da acquistare. E altrettanto spesso si finisce per desiderare i modelli delle marche più note e amate dagli appassionati di tecnologia: ovvero i computer e i portatili targati Apple. Che, non a caso, sono anche i più costosi. Allora il dubbio sopravanza inesorabile: il gioco vale o non vale la candela? Il prezzo molto alto dei prodotti Apple quindi si tratta di una semplice conseguenza delle strepitose politiche di marketing dell’azienda del compianto Steve Jobs, o dietro c’è effettivamente una qualità difficilmente eguagliata dagli altri brand?

Innanzitutto, quando si pensa di acquistare un prodotto Apple, bisogna considerare che la Mela morsicata è lo standard del montaggio video. Ciò significa che i suoi costosi prodotti, come ad esempio il notissimo iMac, sono realizzati per consentire ai professionisti del videomaking e di editing fotografico di avere a disposizione uno strumento tecnologico pensato per rispondere al massimo alle loro esigenze lavorative. Questo significa che un computer Apple non è esattamente un giocattolo per bambini e ragazzi: il fatto che molti adolescenti ne posseggano uno, semplicemente perché fa tendenza e se lo possono permettere, non significa infatti che si sia trattato di una spesa ponderata. Anzi, per dirla in altri termini, è probabile che abbiano speso migliaia di euro per un giocattolo che non useranno se non al 30% della sua potenza effettiva.
Mac Pro appleMa non facciamoci distrarre dalle questioni relative alla moda e alla necessità di apparire ‘cool’ nei confronti dei nostri amici, conoscenti, o famigliari: i computer Apple come l’iMac o il MacBook Pro costano perché posseggono un sistema operativo chiuso che, anche con specifiche tecniche non necessariamente alte, permettere a programmi molto complessi (come Adobe After Effects o i programmi di animazione 3D) di girare senza nessun problema in maniera ottimale. Per questo motivo, nonostante la

spesa possa essere grande, se si è dei professionisti e si necessita un computer professionale, i prodotti Apple sono una garanzia. Infatti la critica che viene spesso rivolta ai prodotti di Cupertino, cioè che costano troppo per le componenti che montano, è nella maggior parte dei casi infondata. Ad esempio, 

come giudichereste voi una macchina che, con un motore con 2000 di cilindrata, riuscisse a competere con auto sportive dotate di 4000 di cilindrata.

Questo discorso è valido soprattutto per quanto riguarda i tablet e i piccoli computer Apple. Riguardo il Mac Pro invece va fatto un discorso a parte. Il Mac Pro non è solo uno dei computer attualmente più potenti offerti da Apple, ma è anche uno degli strumenti più performanti presenti sul mercato. Questo “mostro” elettronico infatti presenta un processore da 12 core, capace di processare fino a 40 gb al secondo, possiede una ram da 64 gb, ed è dotato di due GPU AMD FirePro da 12 gb che gli permettono di avere una potenza di elaborazione di 7 teraflops. Si tratta quindi di uno dei prodotti più potenti attualmente presenti sul mercato, usato spesso da grandi produzioni cinematografiche per il montaggio o l’animazione di film. Queste performance però hanno un elevato costo, infatti il prezzo di questo computer può arrivare fino ai 9000 euro. Di conseguenza il suo acquisto diventa un vero e proprio investimento, un investimento che in pochi possono permettersi. Per questo motivo, nel caso si avesse la necessità di possedere il Mac Pro per motivi lavorativi, un prestito potrebbe essere l’opzione migliore per finanziare l’acquisto di questo prodotto. Per cominciare ad informarsi e per avere un preventivo online per un prestito personale il consiglio è di visitare tuttoprestitipersonali.it, uno dei portali più noti in Italia per quanto riguarda i servizi bancari, dove è possibile conoscere tutto il necessario prima di affrontare questo grande passo.

In conclusione, la Apple costa sia per questioni di marketing ma anche perché offre strumenti per un mercato professionale: la decisione di acquistare un iMac o un MacBook Pro dev’essere presa con la consapevolezza che non si tratta di giocattoli, ma di strumenti professionali pensati per lavorare con formati e software che altre piattaforme non riescono a gestire al massimo delle loro potenzialità. Con i prestiti online, poi, si avrà la possibilità di acquistarne uno per poi rientrare comodamente col tempo e col proprio lavoro.

 

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Usando questo sito, accetti l’uso dei cookies.

Accetto